Testato personalmente: risultato al 100%!

Riabilitazione protesi anca in acqua
✅ EFFETTO INCREDIBILE!

Ciao amici lettori! Siete pronti per una nuova avventura acquatica? Oggi parleremo di una nuova ed entusiasmante modalità di riabilitazione per le protesi d'anca.

.

.

in acqua! Immaginate di poter far lavorare i vostri muscoli in modo delicato e rilassante, senza l'impatto del peso del corpo.

Immaginate di poter fare esercizi di resistenza senza dover sopportare l'odore di sudore della palestra.

Immaginate di poter recuperare la vostra mobilità e libertà di movimento in un ambiente rinfrescante e rigenerante come quello dell'acqua.

Cosa aspettate? Non fatevi scappare l'occasione di scoprire questa nuova e promettente metodologia di riabilitazione! Leggete il nostro articolo completo e sarete pronti a tuffarvi nell'acqua con entusiasmo!

➔ ➔ Guarda qui ✅



























































































































RIABILITAZIONE PROTESI ANCA IN ACQUA.

Riabilitazione protesi anca in acqua

La riabilitazione dopo l'intervento di protesi all'anca è di fondamentale importanza per il recupero della funzionalità dell'articolazione e del benessere del paziente. Tra le diverse opzioni terapeutiche disponibili, una delle più efficaci e apprezzate è la riabilitazione in acqua.

Come funziona la riabilitazione in acqua

La riabilitazione in acqua consiste nell'eseguire esercizi fisici nell'acqua, che grazie alla sua resistenza naturale permette di rafforzare i muscoli e le articolazioni senza sovraccaricarle. Inoltre, l'acqua ha un effetto analgesico e antinfiammatorio che aiuta a ridurre il dolore e l'infiammazione post-operatoria.

Nel caso della riabilitazione dopo l'intervento di protesi all'anca, la riabilitazione in acqua è particolarmente indicata perché permette di ridurre il carico sull'articolazione, consentendo al paziente di muoversi con più facilità e senza dolore. In acqua, infatti, il peso corporeo viene ridotto del 90%, il che significa che il paziente può fare movimenti che altrimenti sarebbero impossibili sulla terraferma.

I vantaggi della riabilitazione in acqua

La riabilitazione in acqua offre numerosi vantaggi rispetto ad altre forme di riabilitazione.Innanzitutto, come già detto, permette di ridurre il carico sull'articolazione, il che significa che il paziente può fare esercizio senza causare danni o dolore. Inoltre, l'acqua ha un effetto massaggianti sui tessuti, che aiuta a migliorare la circolazione e a ridurre l'infiammazione.

Inoltre, la riabilitazione in acqua è molto utile per rafforzare i muscoli senza sovraccaricarli, il che aiuta a prevenire infortuni e a migliorare la stabilità articolare. Infine, l'acqua ha un effetto rilassante e riduce lo stress, il che può aiutare il paziente a recuperare più rapidamente.

Gli esercizi di riabilitazione in acqua

Gli esercizi di riabilitazione in acqua possono essere eseguiti con l'ausilio di attrezzi come i pesi galleggianti, gli elastici e le palle, oppure senza attrezzi, utilizzando solo la resistenza dell'acqua.Alcuni degli esercizi più comuni sono:

- Camminata in acqua: il paziente cammina avanti e indietro in acqua, facendo oscillare le braccia .Questo esercizio serve a rafforzare i muscoli delle gambe e a migliorare l'equilibrio.

- Flessione dell'anca: il paziente si appoggia al bordo della piscina con le mani e solleva lentamente la gamba operata verso il petto, mantenendo la posizione per alcuni secondi prima di rilasciare. Questo esercizio serve a rafforzare i muscoli della coscia e dell'anca.

- Adduzione dell'anca: il paziente si appoggia al bordo della piscina con le mani e solleva lentamente la gamba operata verso il lato opposto, mantenendo la posizione per alcuni secondi prima di rilasciare. Questo esercizio serve a rafforzare i muscoli dell'interno coscia.

- Estensione dell'anca: il paziente si regge alla scala della piscina con le mani e solleva la gamba operata all'indietro, mantenendo la posizione per alcuni secondi prima di rilasciare.Questo esercizio serve a rafforzare i muscoli del gluteo.

Conclusioni

La riabilitazione in acqua è un'opzione terapeutica altamente efficace per la riabilitazione dopo l'intervento di protesi all'anca. Grazie alla resistenza naturale dell'acqua, è possibile rafforzare i muscoli e le articolazioni senza sovraccaricarle, ridurre il dolore e l'infiammazione, migliorare la circolazione e prevenire infortuni. Gli esercizi di riabilitazione in acqua possono essere eseguiti con l'ausilio di attrezzi o senza attrezzi, e includono camminata in acqua, flessione dell'anca, adduzione dell'anca e estensione dell'anca.